logo
Assoholding sostiene l'ambiente

Questa schermata contribuisce al risparmio energetico quando ti allontani o resti inattivo.

Torna alle news di Assoholding

Fisco: Assoholding, un forfait per la web tax italiana – PAROLA AL MERCATO

ag_radiocor

Notizie Radiocor - Economia

Fisco: Assoholding, un forfait per la web tax italiana - PAROLA AL MERCATO

di Gaetano De Vito* (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 07 apr - Una eventuale riproposta della web-tassazione potrebbe essere l'occasione per effettuare una scelta di campo circa l'opportunita' di approcciare la digital tax da un punto di vista non esclusivamente antielusivo ma informato a criteri liberisti, non vessatori, incentivanti e che non risentano di tensioni politiche. A tal fine uno dei passaggi cruciali sarebbe quello della possibilita' di prescindere da una definizione giuridica di 'stabile organizzazione virtuale' cercando comunque di incanalare l'elevatissima dematerializzazione dell'industria digitale. Il secondo passo potrebbe essere quello di acquisire, come avviene per le stabili organizzazioni della old economy, la traduzione giurata dei bilanci consolidati depositati presso la sede della casa madre, da cui attingere gli utili globali conseguiti in tutti i paesi europei in cui la multinazionale digitale opera. A questo punto la difficolta' di individuare la parte di reddito conseguita nei diversi paesi Ue, tra cui l'Italia, volta a far emergere la materia imponibile, potrebbe essere superata procedendo ad una ripartizione dei profitti calcolata sulla base di percentuali di utilizzo generale dei sistemi web nei paesi Ue, acquisibili su alcuni data base internazionali che le calcolano anche sulla base della popolazione residente in ogni paese. Tale percentuale di reddito forfettaria, che avrebbe il pregio di una enorme semplificazione, potrebbe di conseguenza rappresentare la base per l'applicazione della cosiddetta Diverted Profit Tax (DPT) di origine anglosassone generata da una imposta sostitutiva di acconto che potrebbe diventare definitiva entro un certo lasso di tempo oppure dopo un confronto con l'Amministrazione Finanziaria. Un'imposta sostitutiva potrebbe essere inoltre prevista anche con riferimento alla sharing economy dove pero' per l'acquisizione delle imposte delle occorrerebbe coinvolgere le banche e gli intermediari finanziari che inviano i rapporti all'Anagrafe Tributaria.

*Presidente Assoholding

(RADIOCOR) 07-04-17 15:03:10 (0359) 5 NNNN

In evidenza

Articoli correlati

Imprese, Assoholding: nuova Governance rigenerativa presentata al CNEL

“Valorizzare l’attività di coordinamento di una Governance rigenerativa implica il coinvolgimento di tutti gli stakeholders nelle decisioni strategiche dell’impresa....

Autodichiarazione di aiuti di Stato: chiarimento Agenzia delle Entrate

Gentile Associato, con una FAQ pubblicata venerdì 27 gennaio 2023 sul proprio sito, l’Agenzia delle Entrate ha dato riscontro...

Agenzia delle Entrate – Chiarimento in tema di autodichiarazione degli aiuti di Stato

Con una FAQ pubblicata venerdì 27 gennaio 2023 sul proprio sito, l’Agenzia delle Entrate ha dato riscontro ad una...

Vuoi saperne di più? Compila il form per contattarci