In primo piano

IMPRESE: ASSOHOLDING, DETASSARE E PROMUOVERE IL CAPITALE DI SVILUPPO

ag_radiocor(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 17 mag - 'Una ripresa in tempi rapidi del credito e della capitalizzazione delle nostre imprese di famiglia potra' realizzarsi esclusivamente disintermediando il sistema bancario'. Lo ha affermato Gaetano De Vito, presidente di Assoholding, in una nota in cui sottolinea che 'per raggiungere questo obiettivo occorre continuare ad insistere con ulteriori promozioni fiscali dei capitali di debito e di rischio, rispettivamente alimentati da emissione di mini bond e da aumenti di capitale sottoscritti da venture capitalist. A tal fine, conclude De Vito, una revisione delle regole sottostanti al risparmio dovrebbe, anche a tutela del sistema bancario, riservare un ruolo di primo piano ai cosiddetti 'investitori qualificati retail' cosi' come definiti e regolati dalla Consob. Tali soggetti, generalmente classificati in modo riservato nei data base di ogni banca, potrebbero non solo affiancare negli investimenti le stesse banche e altri intermediari finanziari istituzionali, riservando loro commissioni di intermediazione, ma anche condividere con esse la partecipazione a programmi di sviluppo delle nostre imprese, tramite schemi di 'profit and loss sharing' ovvero di ripartizione dei guadagni e delle perdite su investimenti diretti'.