logo
Assoholding sostiene l'ambiente

Questa schermata contribuisce al risparmio energetico quando ti allontani o resti inattivo.

Comunicazioni delle Holding all’Anagrafe Tributaria

Le holding con oggetto esclusivo finanziario o che secondo la normativa possiedono la prevalenza finanziaria sono tenute ad inviare i dati alla sezione dell’Anagrafe Tributaria denominata Archivio dei rapporti finanziari.

A tale banca dati accedono le principali istituzioni italiane per finalità di interesse nazionale tra cui la lotta all’evasione fiscale, la prevenzione dei reati e le indagini della magistratura nonché per il contrasto al riciclaggio.

Le informazioni, da trasmettere esclusivamente in via telematica tramite il canale SID appositamente predisposto dall’Agenzia delle entrate, vanno comunicate:

  • Entro il mese successivo, per i rapporti di nuova accensione o cessati. Le informazioni mensili riguardano:
    o il tipo rapporto
    o il codice fiscale e dati anagrafici del soggetto persona fisica o non fisica
    o il ruolo del soggetto rispetto al rapporto (titolare/titolare di ditta individuale, delegato formale - se diverso dal rappresentante legale dell'ente - e occasionale, garantito e il titolare effettivo).
  • Entro il 15 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento, per la comunicazione dei dati contabili dei saldi e movimenti al 1° gennaio e al 31 dicembre dell’anno precedente, per le tipologie di rapporto che le prevedono.

Le holding, più specificamente, comunicano:

  1. le partecipazioni;
  2.  i finanziamenti ricevuti dai soci della holding e quelli effettuati dalla holding alle società partecipate;
  3. i prestiti obbligazionari;
  4. il cash pooling;
  5. le garanzie.

Per procedere alla comunicazione dei dati, vanno effettuate le seguenti operazioni preliminari:

  1. Accreditamento dell’ente alla piattaforma SID dell’Agenzia delle entrate
  2. Comunicazione della casella di posta elettronica certificata al Registro elettronico degli indirizzi, attraverso il canale Entratel/Fisconline.

L’Agenzia delle Entrate non mette a disposizione il software per la composizione e la generazione del file da inviare all’anagrafe.

L’omissione, l'incompleta o la non corretta trasmissione dei dati è punita con una sanzione amministrativa fino a 21.000 euro.

L’Agenzia delle Entrate non mette a disposizione il software per la composizione e la generazione del file da inviare all’anagrafe, pertanto è necessario avvalersi di un service esterno, attività che Assoholding svolge dal 2007 sin dall’introduzione dell’adempimento. 

Assoholding fornisce, inoltre, assistenza anche nel caso in cui la società perda i requisiti di prevalenza richiesti dalla normativa.

Rivolgiti ai professionisti di Assoholding per avere assistenza qualificata ed evitare il rischio di sanzioni.
In evidenza

Articoli correlati

Vuoi saperne di più? Compila il form per contattarci