logo
Assoholding sostiene l'ambiente

Questa schermata contribuisce al risparmio energetico quando ti allontani o resti inattivo.

Fisco: Assoholding, ripensare incentivi fiscali Global Minimum Tax

'Il coordinamento tra la nuova Ires, prevista dalla riforma tributaria, e la Global Minimum tax (GMT) che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2024 in più di 130 Stati, dovrà senz'altro essere esaminato con riferimento all' impatto sia delle spese di R&S sia della sovrimposta Ires con lo scopo di tenere sotto controllo il livello minimo di imposizione fiscale internazionale (per multinazionali che superano 750milioni di proventi) non inferiore al 15%" spiega Edoardo De Vito, presidente di Delta Holdings Association ed Head of International Affairs di Assoholding. 'La trasposizione della GMT nel nostro sistema fiscale rappresenta infatti un passaggio delicato e di grande importanza imponendo di ripensare gli incentivi alle imprese con l'obiettivo di valorizzare quegli strumenti di leva fiscale, come il settore R&S, i cui crediti d'imposta, tenuto conto che si tratta di erogazioni che le amministrazioni di ogni paese pongono in essere a fini di sviluppo del proprio territorio, non abbattono l'aliquota della GMT, la quale - conclude Edoardo De Vito - se messa, in Italia, anche in correlazione con la futura sovrimposta Ires, attutirà di molto il rischio di dover pagare conguagli di imposta ai fini di questa imposta minima".

CLICCA QUI PER LEGGERE L'AGENZIA

In evidenza

Articoli correlati

Vuoi saperne di più? Compila il form per contattarci